“ADOTTA UN FIUME”: UNA STORIA A LIETO FINE

Il progetto di educazione ambientale proposto dalla regione Veneto in collaborazione con l’associazione Bacino Acque Fiume Brenta, ha visto l’installazione di un acquario presso la nostra scuola. Ad inizio febbraio sono state immesse le uova di trota: gli occhi degli avannotti erano già ben visibili!

A metà febbraio si sono schiuse le prime uova e i bambini hanno atteso trepidanti la nascita di tutti gli avannotti….

La successiva sospensione delle attività didattiche non ha consentito ai bambini di occuparsi personalmente della nutrizione degli avannotti, ma attraverso la piattaforma padlet hanno seguito a distanza lo sviluppo dei piccoli pesci e, quando il loro sacco vitellino si è completamente assorbito, il guardiapesca Paolo Slossel si è occupato di nutrirli con la farina di pesce e di condividere con dei video questa esperienza.
Proprio il 18 marzo, data prevista per l’uscita al fiume Brenta e liberare gli avannotti per mano dei bambini, i guardiapesca hanno prelevato l’acquario dalla nostra scuola e si sono occupati personalmente di immettere gli avannotti nel fiume, in località Campolongo. Anche in questa occasione, i bambini hanno assistito agli eventi tramite la piattaforma: felici per la nuova casa dei loro pesci e un po’ amareggiati per non aver liberato personalmente gli avannotti e non aver gustato la tanto desiderata discesa del fiume in gommone!!!!!
Ecco le bellissime immagini della liberazione nel link allegato:

https://mail.google.com/mail/u/0?ui=2&ik=d12038bad5&attid=0.1&permmsgid=msg-f:1666595803219782254&th=1720f00d93126a6e&view=att&disp=safe&realattid=f_ka5lic240